giovedì 26 novembre 2009

Polonia: il vaccino anti-Influenza A è una truffa


Qui sotto due articoli di giornale che parlano di come non tutti i ministri della salute europei si siano piegati cecamente ai dettami OMS.

Secondo il ministro della salute polacco infatti la Pandemia di Influenza Suina è una truffa ai danni dei cittadini perpetrata dalle case farmaceutiche (che ci guadagnano miliardi grazie a vaccini e antivirali venduti) vendendo un prodotto (si riferisce al vaccino) inutile e con pesanti effetti collaterali (infatti il ministro fa notare che se gli effetti collaterali non fossero gravi e relativamente frequenti le case farmaceutiche non avrebbero firmato contratti che richiedono esplicitamente di essere esonerate dai ricorsi legali da parte dei pazienti danneggiati) celati però dalla propaganda delle stesse multinazionali.

……………………………………………………………………..

No della Polonia al vaccino antinfluenza A: «È una truffa»


Link originale:
http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/p/mondo/2009/11/19/AMfwYX7C-vaccino_antinfluenza_polonia.shtml


19 novembre 2009

La Polonia è convinta che il vaccino contro l'influenza A sia una «truffa» ai danni dei cittadini da parte delle case farmaceutiche.


In un intervento in Parlamento, pronunciato nei giorni scorsi e pubblicato in inglese su diversi siti web, il ministro della Salute polacco, Ewa Kopacz, ha espresso «seri dubbi» rispetto alla gestione dell'influenza A da parte dei «Paesi ricchi».
«Il nostro Paese è molto saggio e sappiamo distinguere con precisione la verità dalle bugie», ha spiegato il ministro.

«Qual'è il dovere di un ministero della Salute? Concludere accordi che facciano l'interesse dei cittadini o quello delle case farmaceutiche?», si è domandata la Kopacz.


Il ministro polacco ha parlato anche delle possibili controindicazioni del vaccino: «Ci sono siti Internet in cui i produttori di vaccini sono obbligati a pubblicare gli effetti collaterali», ha spiegato, «le vaccinazioni in Europa sono iniziate il primo ottobre del 2009 e vi invito a visitare uno qualsiasi di questi siti, non esiste un solo effetto collaterale, hanno creato un farmaco perfetto...» (dice ironicamente).

Quindi Kopacz, nel corso del suo intervento, rilanciato anche su Youtube, ricorda i dati dell'influenza stagionale che colpisce «un miliardo di persone ogni anno in tutto il mondo e un milione di persone muore ogni anno. È mai stata annunciata una pandemia a causa dell'influenza stagionale?».
………………………………………………………………………………..

La Polonia rifiuta il vaccino

Il Ministro della Sanità polacco fa dichiarazioni molto forti su YouTube, dicendo che ci sono molti siti web a favore dei produttori del vaccino contro il virus H1N1, mentre tuttora non riesce a trovare alcuna notizia di effetti collaterali indesiderati causati da questo vaccino. La Polonia ha deciso di impedire l'uso del vaccino per le donne incinte.

Il Ministro della Sanità polacco Zdrowia sfida i suoi colleghi medici: "vorrei che voi visitaste alcuni di questi siti (dei produttori di vaccino) e trovaste un qualunque effetto collaterale indesiderato. Ogni minima cosa, anche solo una, come un'eruzione cutanea di tipo allergico. Cose come questa possono succedere anche utilizzando i farmaci più sicuri. Non c'è nulla di tutto questo in nessun sito web. È un 'farmaco perfetto'".

Continua poi e chiede: "perché, se questo vaccino è del tutto sicuro, i produttori richiedono l'esonero dai ricorsi legali da parte dei pazienti danneggiati?"

……………………………………………………………………………………


Suina o Bufala?

Questo è il problema…

Nessun commento: