sabato 28 novembre 2009

Vaccinazione: un medico analizza il foglietto illustrativo

Per replicare a molti ciarlatani che consigliano il vaccino in rete spacciandosi per esperti mentre in realtà non lo sono sotto riportiamo un interessante articolo, tratto dal Messaggero, di un medico che denuncia la disinformazione mediatica sugli effetti collaterali del Focetria, il vaccino dell'influenza suina commercializzato in Italia. Ricodiamo bene questo fatto: egli è un medico con decenni di esperienza, quindi un esperto, non uno qualsiasi; e poi egli fa un'analisi obiettiva del foglietto illustrativo dello stesso vaccino Novartis.

Dal foglietto l'esperto calcola che se ci sarà una vaccinazione di massa di milioni di persone gli effetti collaterali anche gravi colpiranno svariate migliaia di persone. Questo senza tirare in ballo altre "teorie". Sono i produttori del vaccino stesso a dirci queste cose, che vengono però tenute il più nascoste possibili; come si può accusare quindi di allarmismo ingiustificato un esperto che porta alla luce questo genere di notizie? 

Egli dice:"Vaccinando come si dice circa 20 milioni di persone, andremo incontro a circa 2.000 soggetti che svilupperanno vasculite, disturbi neurologici come encefalomielite, neurite e paralisi del tipo Guillain-Barrè (!). Quelli con reazioni rare (anch’esse da considerare gravi) saranno ….. appena 2.000-20.000 (!)"

Altra cosa da sottolineare del rapporto del medico riguarda i dati su due componenti dei vaccini Novartis meno noti rispetto allo Squalene e al Thimerosal: il "cetiltrimetilammonio (CTAB, un disinfettante utilizzato per sterilizzare utensili e strumenti) e Polisorbato 80.
Il foglio dei dati sulla sicurezza del CTAB riporta che le sue proprietà chimiche, fisiche e tossicologiche non sono state investigate esaurientemente ma è irritante per le mucose e il tratto respiratorio superiore. E’ catalogato anche come diserbante e microbicida";
e lo " *Span85*: il suo nome chimico è *Sorbitano Trioleato*. Si tratta di un liquido oleoso usato in medicina, nell’industria tessile, nei prodotti cosmetici, nelle vernici come emulsionante, antiruggine e addensante. Alcune fabbriche in Cina si sono specializzate esclusivamente nella produzione di Tween 80 e Span 85. Questo prodotto chimico è usato come pesticida. Viene anche usato come adiuvante per i vaccini ed è tossico per gli esseri umani per la cancerogenicità, neurotossicità, è tossico per l’apparato riproduttivo e contrasta lo sviluppo nei bambini e negli adolescenti."

Infine il medico a proposito della tanto paventata mutazione che renderebbe il virus più aggressivo dice con fermezza:"Forse si dimentica che i virus ci mettono veramente poco a “scambiarsi dei pezzi di genoma” e ad acquisire quindi la possibilità che varianti resistenti al tipo di anticorpo specifico, che dovrebbe essere indotto dalla vaccinazione, possano riprodursi rapidamente". L'esperto ci dice in sostanza che, in caso di mutazione, il virus ci metterà poco a scambiarsi pezzi di genoma e diventare resistente al vaccino, il quale quindi non serivà a nulla. Ma intanto lo Stato ha speso centinaia di migliaia di euro per i vaccini....

Qui sotto l'articolo in questione tratto dal giornale "Il Messaggero":--------------------------------------------------------------------------------------


Vaccinazione fa rima con informazione?


Link originale: http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=79755&sez=DILLOALMESSAGGERO

Mi chiamo Pasciuto Antonio Maria, sono un medico con 30 anni di laurea e 25 di specializzazione in Medicina Interna. Lavoro come medico di base (il medico della mutua per intenderci) e sono alle prese con la cosiddetta influenza "pandemica". Vi invio alcune considerazioni a riguardo in quanto penso che la prima cosa da fare (per i mass media, ma anche per i medici) sia dare alla cittadinanza un'informazione completa, corretta e chiara, cosa che fino ad ora non credo sia stata fatta. In una trasmissione televisiva domenica mattina (un canale RAI), alla domanda di una giornalista (Magnaschi) riguardo possibili effetti indesiderati di tipo neurologico in seguito alla somministrazione del vaccino "pandemico", il dott. Rezza dell'Istituto Superiore di Sanità rispondeva: "non mi risulta, non sono stati dimostrati". Evidentemente il dott. Rezza non ha nemmeno letto il foglietto illustrativo del Focetria (vaccino antiinfluenzale). Questo modo di fare informazione non è ammissibile. Spero che almeno i giornalisti possano contribuire ad offrire ai cittadini quello che loro spetta: una corretta informazione.
P.S.: nelle mie considerazioni non faccio riferimento agli ingenti investimenti relativi a tale campagna vaccinale ed alla loro effettiva utilità......

dott. Pasciuto Antonio Maria
----------------------------------
Cari Colleghi,

Credo che uno fra i compiuti più importanti dei medici, in particolare dei medici e dei pediatri di base che sono quotidianamente a contatto con i pazienti e le loro famiglie, sia quello di informare, in maniera più completa e corretta possibile, in relazione ai problemi di salute. L’informazione deve essere se possibile corretta, competente, chiara. Tale concetto, sempre più sottolineato ad esempio per tutti in casi in cui ai pazienti viene richiesto un consenso informato (esami strumentali ed interventi chirurgici che potrebbero avere una certa pericolosità, terapie mediche ecc.) vale a maggior ragione quando si ha a che fare con casi di stretta attualità come quello che stiamo vivendo adesso riguardo la cosiddetta “pandemia”.
Chiedo la vostra collaborazione ed il vostro parere in relazione ad alcune considerazioni che ho fatto in questi giorni in quanto cittadino (che vede la televisione, legge i giornali e sente la radio) ed in quanto medico, spesso anche assieme ai miei assistiti.
Cercherò di riassumere e porre alla vostra attenzione alcune di queste considerazioni chiedendovi di aiutarmi a trarre delle conclusioni che siano logiche, conseguenti e con basi scientifiche.

1) L’influenza pandemica è più “leggera” e meno “pericolosa” di quella stagionale
2) I casi letali e quelli gravi (con complicanze serie) riguardano soggetti già affetti da gravi patologie
3) I soggetti che hanno più di 65 anni non rientrano tra quelli che devono essere vaccinati (anche se affetti da patologie croniche)
4) Ci dicono che già un numero elevatissimo di soggetti è stato “colpito” dall’influenza pandemica
5) Dal foglietto illustrativo di Focetria alla voce possibili effetti indesiderati si legge quanto segue:


“La frequenza di possibili effetti indesiderati elencati di seguito viene definita in base alla seguente convenzione:
molto comune (più di 1 soggetto su 10)
comune (1-10 soggetti su 100)
non comune (1-10 soggetti su 1.000)
raro (1-10 soggetti su 10.000)
molto raro (meno di 1 soggetto su 10.000)”

“Raro:
Reazioni allergiche che comportano un calo pericoloso di pressione arteriosa che, se non trattate, possono anche causare shock. I medici sono consapevoli di questa eventualità e hanno a disposizione le misure d’emergenza necessarie per questi casi, per accessi convulsivanti, forti dolori lancinanti o palpitanti che si irradiano lungo uno o più nervi, bassa conta piastrinica che potrebbe comportare emorragia o brividi.

Molto raro.
Vasculite (infiammazione dei vasi sanguigni che può causare eruzioni cutanee, dolori alle articolazioni e problemi renali), disturbi neurologici, come encefalomielite (infiammazione del sistema nervoso centrale), neurite (infiammazione dei nervi) e una forma di paralisi nota come sindrome di Guillain-Barré.”


Soprassiedo sugli effetti molto comuni, comuni e non comuni, comunque già di per sé “non gradevoli”.
Mi soffermo su quelli rari e molto rari (che spero abbiate letto attentamente) per sottolineare che, vaccinando come si dice circa 20 milioni di persone, andremo incontro a circa 2.000 soggetti che svilupperanno vasculite, disturbi neurologici come encefalomielite, neurite e paralisi del tipo Guillain-Barrè (!). Quelli con reazioni rare (anch’esse da considerare gravi) saranno ….. appena 2.000-20.000 (!)

6) A beneficio dei Colleghi pediatri riporto un altro passaggio tratto dal foglietto illustrativo:

Effetti indesiderati risultanti da studi clinici condotti su bambini:
È stato condotto uno studio clinico con un vaccino simile su bambini. Gli effetti indesiderati molto comuni generalmente riportati nella fascia di età compresa tra 6 e 36 mesi per singola dose sono risultati irritabilità, pianti insoliti, sonnolenza, diarrea e cambiamenti nelle abitudini alimentari. Gli eventi sistemici molto comuni riscontrati nei bambini comprendono cefalea e fatica. Negli adolescenti, gli eventi molto comuni sono stato di indisposizione generale, mialgia, cefalea, fatica, sudorazione, nausea e brividi.
Gli effetti indesiderati elencati di seguito si sono verificati nei giorni o nelle settimane successivi all’immunizzazione con vaccini sia adiuvati che non adiuvati somministrati di routine ogni anno per la prevenzione dell’influenza. Tali effetti indesiderati potrebbero insorgere in seguito all’uso di Focetria.

Deduzioni:

1) In pratica si sta dando il consiglio di vaccinare un gran numero di persone (quelle non affette da patologie gravi) per proteggerle da una semplice e banale influenza, addirittura più leggera di quella stagionale
2) Ogni giorno che passa, in maniera esponenziale, ci saranno sempre più persone che avranno avuto contatto con il virus incriminato (ci hanno detto che si diffonde con molta maggiore facilità rispetto agli altri virus influenzali) tanto che si finirà per vaccinare un grandissimo numero di soggetti che hanno ormai già sviluppato un’immunità naturale. Tale considerazione è rafforzata dal fatto che uno dei motivi per cui non si procede alla vaccinazione dei soggetti cha hanno più i 65 anni è proprio il fatto che probabilmente già possiedono un’immunità acquisita in passato.
3) Nessuno parla (non dico sottolinea) della rilevanza dei possibili effetti indesiderati (abbiamo detto di come sia importante informare). Rileggetevi quelli sui bambini! Inoltre, a rigor di legge, se un paziente sviluppa un effetto indesiderato, ad esempio un’ encefalite o reazioni allergiche o convulsive, e non è stato edotto in proposito prima di effettuare la vaccinazione, potrebbe rivalersi con noi da un punto di vista medico-legale. E’ previsto che i medici debbano avere a disposizione per tali casi, così è scritto nel foglietto illustrativo: “farmaci e presidi per accessi convulsivanti, forti dolori lancinanti o palpitanti che si irradiano lungo uno o più nervi, bassa conta piastrinica che potrebbe comportare emorragia o brividi”
4) Gli studi sono stati condotti su vaccini ”simili”. Ognuno può trarre le proprie deduzioni.


Oggi ho sentito in televisione che si procederà a vaccinare la popolazione fino al raggiungimento dell’obiettivo di vari milioni di persone anche in fasi avanzate dell’epidemia per evitare il “rischio di mutazione del virus e di possibili scenari futuri di maggiore pericolosità”.
Forse si dimentica che i virus ci mettono veramente poco a “scambiarsi dei pezzi di genoma” e ad acquisire quindi la possibilità che varianti resistenti al tipo di anticorpo specifico, che dovrebbe essere indotto dalla vaccinazione, possano riprodursi rapidamente. Sottolineo poi il fatto che più si va avanti, più si vaccineranno soggetti già naturalmente immuni.
Inoltre nessuno più parla dell’opportunità o meno di effettuare una dose di richiamo, come consigliato in relazione a molti vaccini per l’influenza pandemica prodotti da ditte diverse da quella che ha realizzato Focetria.
Un’ultima breve considerazione la voglio fare a proposito di eccipienti ed adiuvanti presenti nel vaccino (risulta quanto segue):
Il Focetria non deve essere somministrato a pazienti che hanno nell’anamnesi reazioni allergiche ad uno dei componenti del vaccino, o di qualsiasi sostanza presente in tracce nel vaccino, come uova, proteine di pollo, kanamicina, neomicina, formaldeide, bromuro di cetiltrimetilammonio (CTAB, un disinfettante utilizzato per sterilizzare utensili e strumenti) e polisorbato 80.
Il foglio dei dati sulla sicurezza del CTAB riporta che le sue proprietà chimiche, fisiche e tossicologiche non sono state investigate esaurientemente ma è irritante per le mucose e il tratto respiratorio superiore. E’ catalogato anche come diserbante e microbicida.
*MF59:* Un adiuvante a base olio che contiene *Tween 80*, * Span85*, e squalene. L’MF59 ha sostanzialmente una più elevata reattività genetica e tossicità sistemica di quella dell’allume. Questo adiuvante fa parte di una nuova generazione di potenti booster per i vaccini. I precisi meccanismi d’azione della maggior parte degli adiuvanti sono ancora solo parzialmente compresi. Studi sui ratti con adiuvanti a base olio hanno dimostrato gravi reazioni tra cui paralisi, deformazione degli arti, malattie autoimmuni, gravi forme di artrite e gravi effetti sul sistema immunitario. La FDA al momento non ha ancora approvato il suo utilizzo in qualsiasi vaccino.
*Span85*: il suo nome chimico è *Sorbitano Trioleato*. Si tratta di un liquido oleoso usato in medicina, nell’industria tessile, nei prodotti cosmetici, nelle vernici come emulsionante, antiruggine e addensante. Alcune fabbriche in Cina si sono specializzate esclusivamente nella produzione di Tween 80 e Span 85. Questo prodotto chimico è usato come pesticida. Viene anche usato come adiuvante per i vaccini ed è tossico per gli esseri umani per la cancerogenicità, neurotossicità, è tossico per l’apparato riproduttivo e contrasta lo sviluppo nei bambini e negli adolescenti.

Spero che quanto esposto, che deriva soprattutto dal senso di responsabilità che in quanto medico sento nei confronti dei pazienti i quali si rivolgono a me con fiducia e con la necessità di ricevere una corretta informazione, possa trovare in voi tutti la giusta risonanza.
Mi farebbe molto piacere conoscere il vostro parere in proposito.
Un caro saluto e l’augurio di buon lavoro
Antonello Pasciuto
(9 novembre 2009)
---------------------------------------
LINK:

Link articolo originale:
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=79755&sez=DILLOALMESSAGGERO
Scarica il foglietto illustrativo del Focetria:
http://www.emea.europa.eu/humandocs/PDFs/EPAR/focetria/package_leaflet/emea-pl-h385it.pdf


Link diretto per scaricare il Foglietto Illustrativo del Focetria:

http://suinaobufala.googlegroups.com/web/Focetria+(vaccino+suina).pdf?hl=it&gda=dyk4YlMAAABgaUDB25RKZem0N8SiOpdyDXADgxT1xDNy0xN3SDCiZBHBwtWXAFjdwjUuiIqAGw0Xis_ZYEXELSmNwuBp62AZMrYifh3RmGHD4v9PaZfDexVi73jmlo822J6Z5KZsXFo

-----------------------------------------------

Suina o Bufala?
Questo è il problema..

Nessun commento: